DOVEVA ESSERE UN’OPERAZIONE DI ROUTINE E INVECE…

DOVEVA ESSERE UN’OPERAZIONE DI ROUTINE E INVECE…

Share
Sanitadomani.com – ROMA. Un tempo sembrava un miracolo della chirurgia riuscire ad ottenere il bendaggio gastrico per poter superare il problema dell’obesità.
 
L’ultima frontiera tecnologica d’avanguardia è rappresentata ( e già da molti anni) dalla chirurgia robotica che sembra non avere pari in termine di riduzione di complicanze post operatorie e che consente di eseguire ogni tecnica chirurgica necessaria per lottare contro l’obesità.
 
PIONIERE DELLA CHIRURGIA
ROBOTICA PER L’OBESITA’
 

Il Prof Ralf Senner


Uno dei padri della chirurgia bariatrica robotizzata è il Prof. Ralf Senner che opera orami da venti anni con l’utilizzo delle tecnologie più innovative.
 
Adesso il chirurgo bariatrico robotico Ralf Senner, responsabile del www.cecroitalia.com opera e visita a Roma e a Milano.
 
Ecco, qui di seguito, una parte di un intervento durato ben sei ore ed eseguito dal Prof Senner con l’aiuto quattro braccia chirurgiche del Robot Da Vinci.
 
Doveva essere un ordinario intervento di routine per rimuovere un vecchio bendaggio gastrico ed invece che si è scoperto che i malesseri denunciati dalla paziente erano proprio fondati.

La paziente – ha spiegato il chirurgo a www.sanitadomani.com – lamentava fastidi e malesseri tra cui la nausea e ad altri problematiche sempre più serie legate al processo digestivo.

 
“Le dicevano: lei non ha nulla, è un fastidio di natura nervosa…”
 
La paziente, quindi, stanca di sentirsi dire che non avesse nulla e che era tutto normale, si è rivolta al chirurgo per chiedere cosa fare. Senner le ha proposto la rimozione del bendaggio gastrico.
 
Il prof Senner e la sua equipe operatoria – adesso racconta – aveva programmato questo ‘interventino’ per poi passare ai casi più complessi.
 
Ma ecco la sorpresa.
 
Dal monitor del robot Da Vinci, che con la propria telecamera tridimensionale consente una visione incredibilmente chiara e precisa, si vedevano le condizioni di quel banalissimo ‘strumento sanitario’ da rimuovere.
 
UN VECCHIO BENDAGGIO GASTRICO
AGGROVIGLIATO SOTTO IL FEGATO

 
Si era infiltrato, addirittura, sotto il fegato.
Un imprevisto che si è risolto con un complesso intervento che il chirurgo tedesco dice “Non avrei potuto eseguirlo in 6 ore, e operando da solo, se non avessi potuto avvalermi delle quattro braccia chirurgiche del robot Da Vinci”.
 
Un successo chirurgico firmato ancora una volta dal medico bariatrico tedesco che oggi opera in Italia, ed è tra i pochi in Europa ad avere una esperienza così lunga con l’uso del suo ‘collega’ robot. Rispetto a 20 anni addietro il robot in sala operatoria è diventato il collega ideale di un chirurgo.
Il Robot, infatti, nel tempo è diventato una macchina perfetta che consente di eseguire interventi di chirurgia per l’obesità con soli tre giorni di degenza ospedaliera.
 

LA CHIRURGIA DEL FUTURO
E’ GIA’ IN SALA OPERATORIA

Con la tecnologia robotica è oggi possibile eseguire ogni tipo di intervento bariatrico, come la sleeve gastrectomy, che una volta erano riservati solo a pochi privilegiati.
La tecnica chirurgica consente al paziente di essere operato e di potersene tornare a casa sulle proprie gambe e, sempre più spesso, senza nemmeno la necessità di farmaci antidolorifici post operatori.
 
 
ATTENZIONE LA VISIONE DEL VIDEO E’ CONSENTITA SOLO AD UN PUBBLICO ADULTO E NON IMPRESSIONABILE.
CLICCA QUI: 
1.0
OVERALL SCORE
1 user vote x 2.0
Share
CATEGORIES
TAGS
Open chat
Scrivi al Direttore,
- per segnalare che....
- per consultare uno specialista di...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi