MANCA PERSONALE PER CURARE I PAZIENTI

MANCA PERSONALE PER CURARE I PAZIENTI

SENZA INFERMIERI CURE RIDOTTE

L'Associazione Italiana Ospedalità Privata (AIOP) conferma la grave carenza di personale medico specialistico e in particolare degli infermieri. Il nuovo progetto sanitario nazionale, che già la Lombardia ha adottato, riguarda le Case di Comunità e gli Ospedali di Comunità. Una riforma, nata con i fondi Europei PNRR, che rischia di fallire proprio per la mancanza di un numero adeguato di infermieri professionali.

Share

Sanitadomani.com – La riforma sanitaria che prevede il cambiamento del sistema di cure territoriali rischia di naufragare sul nascere.
Ci riferiamo agli Ospedali di Comunità e alle Case di Comunità.
Per non parlare del fatto che molti infermieri potrebbero scegliere la libera professione come previsto dalla nuova legge.
E’ già da qualche mese che si inaugurano ovunque Case di Comunità ed Ospedali di Comunità.
Al di là della denominazione poco originale, questi centri avranno il compito di dare risposte sanitarie immediate ai pazienti cronici, alle persone che necessitano di cure a bassa intensità medica, eccetera.

MANCANO LE RISPOSTE
AL GIGANTESO MA…

Un progetto molto bello ed entusiasmante, ma… c’è un ma grande quanto una casa.
IL MA è riferito a ‘dove troveremo gli infermieri?’ per le nuove strutture sanitarie organizzate e gestite proprio prevedendo un numero e un ruolo importante da parte del personale infermieristico.
Quello della mancanza di Medici specializzati è un bel problema, mentre quello infermieristico è già definibile allarmante.
Proprio in questi giorni dal Sanitadomani.com abbiamo lanciato gli SOS raccogliendo anche l’appello dell’Associazione Italiana Ospedalità Privata.

LA POLITICA REGIONALE
E’ STATA INFORMATA
Insomma, per dirla in soldoni, non si possono dare risposte di cura e  di assistenza adeguate ai pazienti se manca il personale sanitario che è sempre più pericolosamente ridotto.
Il Presidente dell’AIOP Lombardia Dario Beretta, proprio in questi giorni, è stato ascoltato in audizione dalla III Commissione Sanità e Politiche sociali di Regione Lombardia.
Il compito della Commissione consiste proprio nel recepire in tempo problematiche sanitarie importanti al fine di adottare provvedimenti e proporre leggi in Consiglio Regionale o, in primis, sollecitare il Governo Regionale ad intervenire in un modo piuttosto che in un altro.
Il presidente dell’AIOP, il dott. Dario Beretta, non ha usato linguaggi politichesi o giri di parole e ha fatto presente con estrema chiarezza la dimensione del problema prospettando anche delle possibili soluzioni.

Leggete anche:

In Lombardia mancano 9.500 infermieri

La nostra sanità è malata

close
Share
CATEGORIES
TAGS
Open chat
Scrivi al Direttore,
- per segnalare che....
- per consultare uno specialista di...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi