LA SCIENZIATA ALBINI ALLO IEO

LA SCIENZIATA ALBINI ALLO IEO

TRA LE PIÚ INFLUENTI RICERCATRICI AL MONDO

La Prof.ssa Adriana Albini, Docente di Patologia Generale presso l'Università degli Studi di Milano Bicocca, ha ricoperto numerose altre cariche prestigiose sia in Italia che all’estero

Share

Sanitadomani.com – MILANO. “Adriana Albini è una scienziata eclettica, con una qualificata esperienza nella ricerca traslazionale e della Medicina di Precisione, settori in cui lo IEO sta sviluppando nuovi filoni di attività”.
Con queste parole il prof Roberto Orecchia, Direttore Scientifico dello IEO, Istituto Europeo di Oncologia, ha presentato l’arrivo allo IEO della scienziata italiana, tra le più apprezzate al mondo.

Il prof Orecchia spiega inoltre che “La professoressa Albini potrà dare quindi un contributo importante alla progettualità in corso, di cui la Direzione Scientifica deve definire e verificare gli indirizzi.
Le sue conoscenze metodologiche ci saranno molto utili anche per la realizzazione della Fase II del nostro progetto sui Clinical Trials, sulla quale IEO sta investendo notevoli risorse, con l’obiettivo di offrire ai nostri pazienti cure sempre più innovative e personalizzate”.

NELLA TOP LIST TIWS
TRA LE TRE MIGLIORI

Adriana Albini, infatti, tra le scienziate italiane più citate al mondo in tutte le discipline e tra le prime tre donne nella ricerca oncologica secondo Top Italian Scientist e tra le 100 più influenti al mondo, entra a far parte della Direzione Scientifica dell’Istituto Europeo di Oncologia, sotto la guida del Prof. Roberto Orecchia.
La Prof.ssa Albini, Docente di Patologia Generale presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca, ha ricoperto numerose altre cariche prestigiose in Italia e all’estero.

Nel corso dei suoi studi ha messo a punto un modello di “Metastasi in provetta”, utilizzato in tutto il mondo e oggetto di una pubblicazione che conta quasi 2000 citazioni su riviste scientifiche.

C’è da sottolineare che la scienziata, inoltre si interessa delle problematiche delle carriere femminili nella ricerca biomedica attraverso l’associazione Top Italian Women Scientists, TIWS.

L’OSPEDALE ONCOLOGICO LEADER
NELLA RICERCA TRASLAZIONALE

La prof Albini si è subito messa a lavoro sottolineando che “Negli ultimi anni mi sono particolarmente occupata di investigare i meccanismi di azione di farmaci o derivati dell’alimentazione in prevenzione oncologica e immunomodulazione.
Mi ha sempre appassionato la ricerca traslazionale e lo IEO è un luogo dove la ricerca di base e la clinica vanno mano nella mano, spero di contribuire a questa collaborazione virtuosa”.

close
Share
CATEGORIES
TAGS
Open chat
Scrivi al Direttore,
- per segnalare che....
- per consultare uno specialista di...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi