Tumore al seno, AIRC rilancia lo screening fermo da troppo

Tumore al seno, AIRC rilancia lo screening fermo da troppo

Share

Sanitadomani.com – MILANO: I progressi della medicina hanno reso più facile la lotta al tumore al seno, ma l’attenzione deve sempre rimanere alta. Sebbene oggi la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi arrivi fino all’87 per cento, questa malattia rimane il tumore più diffuso fra le donne.

Basta sapere che ogni anno 55mila donne ricevono questa diagnosi, solo in Italia; praticamente 1 donna su 8 nell’arco della vita si trova a fare i conti con il tumore al seno.

La campagna internazionale per il tumore al seno

Per questi motivi, ogni anno la Fondazione AIRC promuove per il mesi di ottobre la manifestazione “nastro rosa”, che rientra nella campagna internazionale Breast Cancer Campaign. Questo il colore che ha illuminato la Galleria Vittorio Emanuele II di Milano il 30 settembre scorso; primo di una serie di eventi in diverse città italiane.

In questo 2021, poi, il mese dedicato alla lotta contro il cancro al seno è ancora più importante, a causa degli effetti negativi del lockdown sulla prevenzione

Causa lockdown si registrano 16mila diagnosi in meno

Gli appelli sono arrivati da più parti negli ultimi 18 mesi, e ora si fanno i conti: il lockdown ha avuto conseguenze preoccupanti sulla prevenzione e la diagnosi precoce. Secondo le stime di alcuni ricercatori, nei mesi di lockdown del 2020, circa 10.000 pazienti in Italia potrebbero non aver ricevuto una diagnosi precoce di tumore al seno; se si prende in considerazione anche il trimestre successivo, quando le persone restavano comunque ancora lontane dagli ospedali, la cifra potrebbe arrivare a 16.000 mancate diagnosi.

Un ritardo che può avere risvolti drammatici. La malattia può essere individuata in uno stadio più avanzato e quindi in forma più aggressiva; come sono per esempio il tumore al seno tipo triplo negativo, che colpisce soprattutto in giovane età, o il carcinoma mammario metastatico, che riguarda circa 37.000 donne solo in Italia.

Per questo l’AIRC sprona nuovamente le donne a sottoporsi a esami diagnostici e screening di controllo. Mentre prosegue la raccolta fondi per sostenere la ricerca, la strada per trovare cure anche per le forme più gravi della malattia.

TITS UP, storie vere in podcast

Per tutto questo mese, quindi, l’AIRC diffonderà informazioni e consigli sul sito nastrorosa.it, sui social media con l’hashtag #nastrorosaairc, attraverso la rivista Fondamentale e grazie alla collaborazione dei partner della campagna.

Inoltre è stata inaugurata anche l’iniziativa TITS UP! Storie di donne in lotta contro il cancro al seno, serie di podcast nata dalla collaborazione fra Fondazione AIRC e Storielibere.fm. Racconti di donne che hanno affrontato o stanno affrontando un tumore al seno e hanno deciso di raccontarsi anche nei momenti più bui; un incoraggiamento e un augurio di buona fortuna, come nella celebre serie “The Marvelous Mrs Maisel”.

Tits Up! è ideata e narrata da Samanta Chiodini e può contare sul contributo della ricercatrice AIRC Lucia Del Mastro, Coordinatrice della Breast Unit del Policlinico San Martino di Genova. È disponibile al link storielibere.fm/tits-up-airc/ e su tutte le principali piattaforme di ascolto.

Share
CATEGORIES
TAGS
Open chat
Scrivi al Direttore,
- per segnalare che....
- per consultare uno specialista di...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi