Long Covid e Vaiolo in agguato…

Long Covid e Vaiolo in agguato…

VACCINARE I NOSTRI FIGLI O NO?

Nella fascia 0-3 anni il 40% di chi aveva contratto il Covid aveva manifestato anche sbalzi d'umore, eruzioni cutanee e mal di stomaco. Nella fascia 4-11 e 12-14 anche difficoltà a concentrarsi ed eruzioni cutanee.

Share

Sanitadomani.com – Il nuovo allarme Covid sta suscitando non poche perplessitá tra la popolazione e anche nel mondo scientifico.
Bisogna o no fare la quarta dose per stare tranquilli?
Ma oltre a questo dilemma la cui risposta non è certo facile perchè l’attuale vaccino non è propriamente mirato a colpire e sconfiggere con certezza la variante Omicron5, ma semmai a limitarne l’aggressività. 

VACCINARE
I BAMBINI?

Tutto diventa più difficile quando i potenziali pazienti sono i bambini.Scegliere di vaccinare o meno i propri figli può portare ad una scelta oggi giusta che, però, potrebbe rivelarsi di tutt’altro significato col passare degli anni. 

Vaccinare o meno i bambini è una decisione importante da prendere assieme al proprio pediatra di fiducia; l’unica certezza di questa infezione virale è che, vaccinati o meno, quanti contraggono il covid ne subiscono delle conseguenze a lungo termine. 

ANCHE SE NEGATIVI
CI SONO MALESSERI

I disagi dovuti alla pandemia, infatti,  non sembrano cessare e non risparmiano nemmeno i più piccoli.
E’ un dato medico scientifico rilevato a livello mondiale che quanti hanno contratto il Covid ne subiscono conseguenze che si protraggono nel tempo. 

Disturbi gastrointestinali o difficoltà a concentrarsi: secondo uno studio danese sarebbero infatti questi i sintomi da Long Covid su bambini da 0 a 14 anni.
C’è in proposito uno studio mirato che ha coinvolto soggetti che avevano avuto un tampone positivo tra il 1 gennaio 2020 e il 12 luglio 2021.
I risultati pubblicati sulla rivista ‘The Lancet Child & Adolescent Health‘ confermano anche che la durata di questi sintomi era di più di due mesi.
Ma non basta.

DA ZERO A 14 ANNI
DIVERSI DISTURBI

Nella fascia 0-3 anni il 40% di chi aveva contratto il Covid aveva manifestato anche sbalzi d’umore, eruzioni cutanee e mal di stomaco.
Nella fascia 4-11 e 12-14 anche difficoltà a concentrarsi ed eruzioni cutanee.
Sintomi a onor del vero comuni a molti bambini e ragazzi, in qualunque momento della loro vita.

C’É IN AGGUATO
PURE IL VAIOLO

E mentre cerchiamo di riprenderci dai postumi del Covid 19, le cui varianti sembrano comunque imperversare anche in questi ultimi giorni altri due casi di vaiolo delle scimmie sono stati accertati al Policlinico di Bari.
Uno su un uomo di 37 anni barese rientrato da un soggiorno all’estero con evidenti manifestazioni cutanee e un altro su un uomo di 25 anni.
Per ambedue si tratta di casi di importazione.
Non si è reso necessario il ricovero ma lo stretto isolamento domiciliare.

 

 

close
Share
CATEGORIES
TAGS
Open chat
Scrivi al Direttore,
- per segnalare che....
- per consultare uno specialista di...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: