Cambiare vita, un sogno che si avvera in 3 giorni…

Cambiare vita, un sogno che si avvera in 3 giorni…

Share

Il Prof Ralf Senner

Sanitadomani.com – MILANO. (GPL) “Ho avuto subito la visione che la chirurgia robotica avrebbe avuto un futuro importante, o meglio, che sarebbe stata il futuro. E non sbagliavo”.

A parlare è il professor Ralf Senner, un vero e proprio pioniere di quella che viene definita “chirurgia robotica bariatrica”, cioè la chirurgia che utilizza strumenti robotici per il trattamento dei pazienti obesi e super obesi.

Originario di Monaco di Baviera, Senner ha conseguito diverse specializzazioni in chirurgia tra Romania, Austria e Germania.

Ha portato le sue innovazioni in Italia, a Roma, dove ha fondato il Centro Europeo di chirurgia robotica per l’obesità.

Professor Senner, quando ha capito le potenzialità dei robot nella chirurgia?

“Nel Duemila, durante un simposio ad Amburgo, ho assistito a una operazione robotica live a opera di un medico di Brussels.

In quella occasione ho capito che mi trovavo di fronte al futuro”.
Da quella che era una intuizione da chirurgo che ha saputo guardare al futuro, il Prof Senner nell’anno 2000 fonda la Robotic Surgery Clinic München: la prima Clinica di questo genere in Germania e sempre in quell’anno ha iniziato i primi interventi robotici in ambito bariatrico.

Quali sono stati i passi successivi?


Dopo tre anni da quell’evento, nel 2003 ho implementato il primo programma di chirurgia robotica in una università europea, l’Università d Medicina Klausenburg, in Romania.

L’anteprima assoluta del programma è stata l’operazione assistita da robot, in anteprima mondiale, che ho eseguito a distanza – 1500 chilometri – da Monaco di Baviera a Klausenburg.
Nel 2004 ho creato un nuovo Istituto di Robotic Surgery Clinic a Monaco di Baviera che si occupava esclusivamente di chirurgia robotica bariatrica.

Qual è stata la novità rispetto a quanto visto fino a quel momento?


I robot Zeus, AESOP, Da Vinci SI HD, da Vinci XI, da VINCI X erano già utilizzati e fino ad oggi per gli interventi in ambito urologico, ginecologico e di chirurgia generale complessa.

Io li ho utilizzati anche per il trattamento di pazienti obesi e grandi obesi, cioè in pratica per effettuare operazioni chirurgiche di sleeve gastrectomy (asportazione di gran parte dello stomaco) e by pass gastrico e per i reinterventi.



Come è riuscito a diffondere a livello internazionale
la straordinaria tecnica della chirurgia robotica per le persone obese?

 “Nel 2010 con il mio team di Monaco di Baviera, ho implementato la chirurgia robotica bariatrica variante hybrid in Svizzera e ho operato parallelamente a Monaco di Baviera e in Svizzera.
Invece con il Professore Searg Zakaria, della Cairo University of Medicine, nel 2012 ho creato il dipartimento di chirurgia robotica bariatrica al Cairo – variante hybrid – Al Safwa hospital.

Un altro momento significativo è avvenuto nel 2014: sono stato invitato come Direttore di European Center of Obesity Surgery Swiss dal Professore Kashenko a St Pietroburgo per dare delle lezioni all’International School of Gastric Surgery, presso l’Università di Medicina della città russa”.
Il Prof Ralf Senner prosegue aggiungendo inoltre:

 “Ho curato pazienti che pesavano fino a 240 kg e altri vittime di complicanze dopo interventi di chirurgia bariatrica tradizionale.
L’Istituto Misita è stato il partner del Dipartimento di Salute del Consolato degli Emirati Arabi Uniti a Monaco di Baviera per la patologia dell’obesità patologica.
I casi più difficili sono stati affidati a me e inviati a Monaco di Baviera dal John Hopkins Hospital di Abu Dhabi.

Qual è stato il punto di svolta ?

“Una tappa cruciale per lo sviluppo tecnologico e il perfezionamento è quella del 2015 quando ho implementato in anteprima assoluta in Svizzera la tecnica Da Vinci a 4 braccia per la chirurgia bariatrica.
Tra 2015 e il 2016 ho effettuato le prime sperimentazioni con la suturatrice robotica Da Vinci: una vera novità mondiale. 
 
Sempre nel 2016 ho presentato in anteprima in Europa, con un’operazione trasmessa in diretta, la tecnica con la suturatrice da Vinci con feedback computerizzato per la chirurgia fully robotica bariatrica (tutto robotico rispetto alla variante hybrid ) ad un evento europeo organizzato da Intuitive Surgical in cooperazione con ESCOS Swiss”.

Va ricordato che il Prof Senner nel  marzo 2017 a Monaco di Baviera ha valutato, per Intuitive Surgical, il nuovo modello da Vinci X, che era appena arrivato in Europa”.
A novembre di quello stesso anno, a Bucarest, nel corso di un evento pubblico è stato conferito al Prof. Senner “The diploma of Excellence” per la sua attività medico-chirurgica.
In quell’occasione è stato relatore della conferenza “Quo vadis robotic surgery…? 17 anni di Esperienza”.

Leggendo il suo profilo sul sito cecroitalia.it
lei è il ‘Padre della Chirurgia robotica bariatrica’:
quante
persone obese ha operato  fino a oggi?

 “Dal 2016 ho operato circa 400 pazienti utilizzando la suturatrice robotica Da Vinci, che ho presentato nel 2016 a Zurigo.
L’incidenza di complicanze è stata inferiore allo 0,5 per cento, tendenzialmente quella con interventi di laparoscopia di 10 per cento”, afferma Senner.

L’innovazione portata avanti da Ralf Senner nella implementazione della tecnica chirurgica fully robotica ad alte prestazioni del sistema Da Vinci nel trattamento dell’obesità solo in Italia potrebbe interessare oltre 25 milioni di persone, secondo gli ultimi dati Istat del 2019. 

( Fonte:  le informazioni ci sono state fornite dal cecroitalia.com del Prof. Ralf Senner )

Share
CATEGORIES
TAGS
Open chat
Scrivi al Direttore,
- per segnalare che....
- per consultare uno specialista di...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi