Bimbi, il pericolo è a casa

Bimbi, il pericolo è a casa

Incidenti domestici 2° causa di morte

Quasi la totalità degli accessi al pronto soccorso è determinato da intossicazioni e avvelenamenti in ambienti domestici. In particolare il 32,1% riferito all'intossicazione da farmaci, il 27,1% ai prodotti per la pulizia della casa, il 2,3% alle piante da appartamento.

Sanitadomani.com -Dalla redazione di Milano. “Tenere lontano dalla portata dei bambini”.
Una dicitura riportata su ogni prodotto potenzialmente nocivo per i più piccoli, ma che spesso viene trascurato.
Sono infatti molto elevati e preoccupanti i dati relativi agli incidenti domestici di cui sono stati vittime i bambini.
Gli incidenti domestici, dopo i tumori, in Italia sono infatti la seconda causa di mortalità in età pediatrica, con oltre il 20% di tutti i decessi.

Le ingestioni pericolose
finiscono in ospedale

Ogni anno arrivano in Pronto Soccorso 350mila bambini tra zero e 14 anni – afferma Antonio D’Avino, presidente della Federazione Italiana Medici Pediatri.
C’e’ anche da segnalare che in merito la SIPPS ha editato un manuale pratico per i genitori e dal titolo esplicativo che si può scaricare cliccando su ‘Mamma, papà… Mi proteggete?’  
Quasi
l’88 per cento di questi accessi è determinato da intossicazioni e avvelenamenti in ambienti domestici. In particolare il 32,1% riferito all’intossicazione da farmaci, il 27,1% ai prodotti per la pulizia della casa, il 2,3% alle piante da appartamento”.
I bambini più piccoli
da 1 a 4 anni sono quelli i cui genitori ricorrono più spesso al Pronto Soccorso, seguiti da quelli della fascia 5-9 anni, in prevalenza maschi.
Ecco perché è stato elaborato una guida distribuita agli specialisti, con indicazioni utili per la prevenzione degli incidenti e le indispensabili manovre salvavita.

close
CATEGORIES
TAGS
Open chat
Scrivi al Direttore,
- per segnalare che....
- per consultare uno specialista di...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi