Bimbe vittime del pornopedografo

Bimbe vittime del pornopedografo

INDOTTE ALL'ANORESSIA DA FALSO MEDICO

Il sedicente dietologo, maniaco della pedopornografia, induceva le ragazzine a nutrirsi di massimo 500 calorie al giorno proponendo e propinando loro la pericolosa 'soluzione dimagrante'. Il tutto a patto, però, che le piccole pazienti non dicessero nulla ai propri genitori. Le vittime del falso medico, sinora una decina, hanno subito gravi forme di anoressia, ma anche di autolesionismo.

Share

Sanitadomani.com – Trieste. La preoccupazione della maggior parte delle donne e, in assoluto delle adolescenti, è quella di essere sovrappeso.
Ed è lavorando sulla fragilità psicologica di tante ragazzine che inseguono il fisico da ‘top model’ che  un libero professionista adescava le sue giovanissime vittime conducendole sino all’autolesionismo, alla pedopornografia e all’anoressia. 
Parliamo di bambine/ragazzine dai 12 ai 15 anni.
On line, con appositi siti e profili social, si spacciava per medico specialista e ‘catturava’ le sue prede garantendo loro una dieta miracolosa.

VITTIME VIOLENTATE
PSICOFISICAMENTE

In effetti la sua ‘cura’ era davvero ‘follemente miracolosa’ perchè si basava, più o meno, sul principio che “se non mangi dimagrisci”.
Induceva le ragazzine, infatti, a nutrirsi di massimo 500 calorie al giorno proponendo e propinando la prodigiosa soluzione dimagrante.
Il tutto a patto, però, che le piccole pazienti non dicessero nulla ai propri genitori. 
Le vittime del falso medico, sinora una decina, hanno subito gravi e pericolose forme di anoressia.
Ma non solo. Dalla prima ricostruzione dell’accaduto è emerso che induceva le bambine sia ad infliggersi delle ferite, sia a scattarsi delle foto intime. 

Una di queste dodicenni è addirittura finita in ospedale, dove si è confidata con i medici che a loro volta hanno subito avvisato la Polizia di Stato. 
Gli investigatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni, veri esperti di informatica, sono riusciti a risalire ai siti e social ‘fantasma’ dai quali il misterioso ‘medico’ andava a caccia delle giovanissime pazienti.

UN INSOSPETTABILE
PEDOPORNOGRAFO

L’uomo, sul quale c’è il massimo riserbo istruttorio, è un professionista quarantenne che vive nel centro Italia ma che non ha nulla a che fare con la medicina e nemmeno l’ha mai studiata.
Altrettanto sconvolgente è stato scoprire che il sedicente esperto di diete non si limitava a rovinare la salute fisica e mentale delle ragazze portandole sino all’anoressia.
Le sottometteva psicologicamente inducendole persino a scattarsi delle foto in specifiche pose oscene da lui indicate.
Inoltre, come dicevamo, le ‘schiavizzava spicologicamente’ al punto di convincerle ad auto-infliggersi dei tagli e ferie varie. 
La Polizia, dunque, seguendo la pista per l’identificazione del pericoloso falso dottore è giunta ad uno sconcertante primo epilogo investigativo:
gli investigatori avrebbero anche scoperto che il falso ‘specialista’ ha messo in scena il criminale gioco psicologico allo scopo di soddisfare le sue fobie di pedopornografo e di sadico.

I PROVVEDIMENTI
SIANO SEVERI…

Alla Polizia è risultato che negli anni scorsi l’uomo aveva già avuto subito una condanna proprio per pedopornografia. 
Al momento la Polizia Postale e delle Comunicazioni ha individuato e ammanettato il pericoloso ‘Orco dei social’ e la magistratura ne ha convalidato le accuse disponendo il proseguimento delle indagini. 
Le ragazze che stanno raccontando tutto l’accaduto agli inquirenti non si conoscono tra loro e risiedono in diverse città italiane.
L’insospettabile…libero professionista è stato individuato grazie alle investigazioni della Polizia di Stato che sono state tempestivamente avviate a Trieste e Cuneo o poi estese in tutt’Italia. 
Infatti sono diverse le Procure della Repubblica, con capofila quella di Trieste, che stanno collaborando allo sviluppo delle indagini. 

close
Share
CATEGORIES
TAGS
Open chat
Scrivi al Direttore,
- per segnalare che....
- per consultare uno specialista di...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi